Arteriosclerosi

by patologie_farmacia1_wp

Arteriosclerosi cos’è

L’arteriosclerosi si verifica quando i vasi sanguigni (arterie) che trasportano ossigeno e sostanze nutritive dal cuore al resto del corpo diventano spessi e rigidi, limitando il flusso di sangue agli organi e ai tessuti. Le arterie sane sono flessibili ed elastiche, ma col tempo le pareti delle arterie possono indurirsi.

L’aterosclerosi è un tipo specifico di arteriosclerosi, una patologia che si riferisce all’accumulo di grassi, colesterolo e altre sostanze all’interno e sulle pareti delle arterie, dove questi possono formare una placca e limitare l’afflusso sanguigno. Il blocco del flusso sanguigno da parte di una placca può essere causa di ictus e attacchi cardiaci. L’aterosclerosi è la tipologia più comune di arteriosclerosi e può colpire le arterie del cervello, dei reni, del cuore, delle gambe e di altri organi.

Sintomi dell’arteriosclerosi

Solitamente l’arteriosclerosi non mostrerà sintomi evidenti fino a che non sarà ad uno stato avanzato del problema. Tra i sintomi che possono rappresentare un campanello di allarme si può notare:

  • Disturbo del sonno (insonnia)
  • Problemi a ricordare
  • Depressione e irritabilità
  • Disturbi dell’udito e della vista (improvvisi ronzii e offuscamento)
  • Le arterie sono dure al tatto
  • Dolori al petto     (angina pectoris)
  • Intorpidimento improvviso alle braccia o le gambe
  • Difficoltà a parlare o linguaggio confuso
  • Movimento claudicante
  • Pressione alta
  • Insufficienza renale

Arteriosclerosi: cause

L’indurimento delle arterie si verifica nel tempo. Oltre all’invecchiamento, i fattori che aumentano il rischio di aterosclerosi includono:

  • Diabete
  • Colesterolo alto
  • Ipertensione
  • Obesità
  • Fumo
  • Fattori     ereditari di predisposizione
  • Vita sedentaria
  • Una dieta malsana

Come curare l’arteriosclerosi: rimedi e trattamenti

Il trattamento dell’arteriosclerosi prevede una correzione dei fattori di rischio legati allo stile di vita e al trattamento farmacologico di altri fattori come il diabete mellito e l’ipertensione. Se il caso lo richiede ed il medico curante lo ritiene opportuno sarà possibile la somministrazione di farmaci per la regolazione dell’assorbimento del colesterolo o nel caso di trombo un anticoagulante per aiutare il normale flusso sanguigno.

In alcuni casi sarà necessaria la chirurgia con l’impianto di dispositivi (stent) che servono a tenere dilatate le arterie, oppure un bypass che sfrutta un ‘altro vaso sanguigno e un tubicino sintetico per permettere al sangue di aggirare il blocco e continuare a irrorare i tessuti.

Arteriosclerosi: come prevenirla

La parte più importante per la cura dell’arteriosclerosi è la prevenzione. Eliminare i fattori di rischio è importante al fine di mantenere un buono stato di salute della persona. Sarà quindi importante modificare il proprio stile di vita bisognerà quindi:

  • Smettere di fumare
  • Fare una dieta equilibrata
  • Fare attività fisica
  • Tenere sotto controllo il peso

Quando andare dal medico

È importante fare delle analisi del sangue e dei controlli periodici per tenere sotto controllo lo stato di salute. Se si è dei fumatori, o si ha una vita sedentaria consultate il medico. Al primo segno di sintomi non esitate a contattarlo per fare degli accertamenti.

Consigli del farmacista

Per ridurre il rischio di arteriosclerosi una dieta sana svolgerà un ruolo cruciale. Una dieta ricca di fibre e povera di grassi vi potrà aiutare a mantenere sotto controllo il vostro stato di salute. La dieta mediterranea sembra aver dimostrato di ridurre il rischio di comparsa di malattie correlate.