Carenza di proteine

by patologie_farmacia1_wp
Carenza di proteine

A cosa servono le proteine

Ogni cellula del nostro corpo contiene proteine fondamentali per la costituzione di enzimi, ormoni e anticorpi per il corretto funzionamento di tutti i processi metabolici. Nel nostro organismo gli aminoacidi sono dei composti organici che si combinano per formare le proteine.

Le proteine sono delle sostanze nutrienti utili per la produzione di energia e per favorire la crescita e la rigenerazione del corpo. Infatti, è indispensabile assumere ogni giorno un adeguato apporto proteico, per garantire il corretto funzionamento dei vari organi e apparati, come quello muscolo scheletrico. Una carenza di proteine può avere diversi effetti.

Sintomi della carenza di proteine

Se c’è una carenza di proteine nel sangue, l’organismo compensa distruggendo i tessuti che ne sono particolarmente ricchi come muscoli e ossa, causando una progressiva perdita di massa muscolare.

La carenza di proteine può essere evidenziata, infatti, da sintomi come la maggior prominenza delle ossa del collo o della clavicola, l’eccessiva perdita di capelli e una sensazione di stanchezza eccessiva e inspiegabile.

Uno dei compiti delle proteine è quello di tenere sale e acqua nei vasi sanguigni, quindi, quando c’è un deficit, questi fluidi penetrano nei tessuti circostanti, gonfiandoli. La carenza di proteine provoca anche ritenzione idrica, con accumulo di liquidi nelle parti inferiori del corpo e, in particolare, con edemi a livello degli arti inferiori, rappresenta un indice di carenza proteica molto grave.

La mancanza di una determinata proteina nella barriera protettiva della pelle può rendere l’epidermide più vulnerabile agli allergeni e ad altre sostanze irritanti. E il risultato di tale deficit può spesso tradursi in una dermatite squamosa o in un’irritazione della pelle, specialmente sulla parte posteriore delle cosce e sui glutei

Cause della carenza di proteine

Tra le cause di carenza di proteine ci sono:

  • L’insufficiente apporto alimentare di proteine totali come avviene nelle diete sbilanciate o nella dieta vegetariana
  • L’anoressia nervosa
  • L’aumento del fabbisogno per età, condizioni psicofisiche e patologie.

Come assumere le proteine

Per dare all’organismo un corretto apporto e ostacolare la carenza di proteine è importante assumere fonti di proteine vegetali (come legumi e frutta secca), da produzione animale (come latte, uova e latticini) o animali (pesce, carne).

Si possono anche assumere integratori di aminoacidi e integratori di proteine (come la creatina monoidrato) per reintegrare rapidamente il deficit proteico, come avviene negli atleti per favorire il recupero dopo gli sforzi muscolari intensi o aumentare la massa muscolare. Anche negli anziani può essere consigliato assumere integratori di proteine per contrastare il fisiologico calo di tono muscolare.