Carenza di testosterone

by patologie_farmacia1_wp
Carenza di testosterone

A cosa serve il testosterone

Il testosterone è un ormone steroideo del gruppo androgeno (tipicamente maschili), prodotto nell’uomo dai testicoli e nella donna dalle ovaie.

Una carenza di testosterone non va sottovalutata perché questo ormone svolge due importanti funzioni:

  • Paracrina (stimola gli eventi periferici, come l’aumento della massa muscolare).
  • Endocrina (stimola la spermatogenesi).

In particolare, i livelli di testosterone giocano un ruolo importante sulla sessualità: regolano il desiderio sessuale, l’erezione e la soddisfazione sessuale. Inoltre, il testosterone contribuisce a garantire la fertilità e influenza qualità e quantità dello sperma prodotto, perché opera sulle vie seminali e sulla prostata.

Il testosterone agisce anche sull’apparato muscolo scheletrico, e sulla buona salute in genere, soprattutto previene le malattie metaboliche (ipertensione e diabete mellito) e, secondo recenti studi, anche la depressione, in quanto regola il ritmo sonno-veglia.

Sintomi carenza di testosterone

sintomi di una carenza di testosterone nell’uomo sono:

  • Diminuzione della libido.
  • Disfunzione erettile.
  • Diminuzione dell’erezione spontanea.
  • Ingrossamento delle mammelle.
  • Infertilità.
  • Riduzione della massa muscolare e ossea.

Tra gli altri sintomi di una carenza di testosterone libero annoveriamo:

  • Depressione o alterazioni dell’umore.
  • Astenia e debolezza.
  • Incremento del grasso corporeo, obesità.
  • Irritabilità.
  • Disturbi del sonno.
  • Diminuzione della funzionalità cerebrale (memoria e concentrazione).

Cause carenza di testosterone

Tra le cause di una carenza di testosterone nell’uomo può esserci una disfunzione testicolare l’alterazione dell’ipofisi o dell’ipotalamo.

Tra le altre cause possibili troviamo:

  • Traumi ai testicoli.
  • Rimozione chirurgica dei testicoli a scopo terapeutico.
  • Radioterapia e chemioterapia.
  • Utilizzo di farmaci antidepressivi o antidolorifici.
  • Obesità.
  • Stile di vita poco sano.
  • Patologie croniche come diabete di tipo 2, HIV/AIDS, malattie epatiche ecc.

Negli uomini, comunque, i livelli di testosterone diminuiscono fisiologicamente a partire dai 30 anni e questo processo è parte del normale invecchiamento e, di solito, non causa problemi.

Come aumentare il testosterone

Tra i migliori rimedi per una carenza di testosterone c’è la cura dell’alimentazione: deve essere ricca di verdure crucifere (broccoli, cavoli, cavolfiore, cavoletti di Bruxelles, che riducono l’effetto inibitorio degli estrogeni sulla produzione di testosterone), alimenti ricchi di Omega3, selenio e zinco.

Inoltre, è importante ridurre il consumo di alcool e in caso di carenza di testosterone è possibile assumere degli integratori di Omega3selenio, zinco, vitamina K2 che stimola la produzione di testosterone, e vitamina D, che svolge un effetto protettivo sul testosterone e ne limita la conversione in estrogeno.