Coronaropatia

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è la coronaropatia

La coronaropatia è una malattia in cui le placche si accumulano dentro le arterie coronarie.

Il muscolo cardiaco ha bisogno di un costante apporto di sangue che sia ricco di ossigeno.

Sono le arterie coronarie che permettono l’afflusso della dovuta quantità ematica al cuore.

La coronaropatia crea una parziale o completa ostruzione del flusso sanguigno che arriva al muscolo cardiaco dando origine a dolore toracico (angina) o attacco cardiaco (detto anche infarto miocardico o IM).

Sintomi della coronaropatia

I sintomi tipici della coronaropatia sono:

  • Dolore o senso di oppressione al petto (angina);
  • Dolore alla spalla o al braccio;
  • Dolore che si avverte non solo al petto, al braccio e alla spalla, ma che si diffonde anche alla schiena, al collo, alla mandibola fino a volte all’addome;
  • Affanno;
  • Senso di spossatezza estremo con l’attività fisica;
  • Gonfiore ai piedi;

Cause della coronaropatia

La coronaropatia è di solito dovuta all’accumulo del colesterolo e degli altri grassi (ateromi o placche aterosclerotiche) sulle pareti delle arterie coronarie. Questo processo viene chiamato aterosclerosi e può coinvolgere anche altri tipi di arterie.

La riduzione anomala dell’afflusso di sangue al cuore può essere determinata anche da altri fattori tra cui:

  • Spasmo di un’arteria coronaria, che può manifestarsi spontaneamente o essere legato all’assunzione di certe sostanze stimolanti come cocaina e nicotina.
  • Disfunzione endoteliale, che avviene quando un vaso sanguigno coronarico non risponde a una necessità di maggiore afflusso di sangue (come avviene durante l’esercizio fisico) dilatandosi, e questo evento causa un apporto di sangue inferiore alle aumentate necessità del cuore sotto sforzo.
  • Difetti congeniti, ossia anomalie delle arterie coronarie.
  • Dissezione di arteria coronaria (una lacerazione del rivestimento di un’arteria coronaria)
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Infiammazione delle arterie
  • Danno fisico per un trauma o la radioterapia

Se il cuore non riceve la quantità ematica di cui ha bisogno, non può più contrarsi e pompare sangue normalmente. Un inadeguato apporto ematico al muscolo cardiaco viene definito ischemia miocardica.

Se nelle arterie coronarie si crea un coagulo di sangue, l’arteria si restringe ulteriormente o si ostruisce totalmente, dando luogo a una ischemia miocardica acuta. Le conseguenze di questa patologia comprendono angina e diversi tipi di attacco cardiaco, in base alla sede e al grado di ostruzione. Nell’attacco cardiaco, l’area del muscolo cardiaco irrorata dall’arteria ostruita muore (infarto miocardico).

Alcuni fattori che influenzano lo sviluppo di una coronaropatia sono:

  • Predisposizione genetica: anamnesi familiare di coronaropatia precoce
  • Alti livelli di colesterolo nel sangue
  • Diabete mellito
  • Ipertensione arteriosa
  • Obesità
  • Inattività fisica

Trattamento e rimedi per la coronaropatia

Per prevenire la coronaropatia è bene cambiare il proprio stile di vita e seguire una sana alimentazione e svolgere regolarmente una adeguata attività fisica.

In particolare per favorire uno stato di buona salute è bene:

  • Ridurre l’assunzione di grassi saturi e carboidrati più complessi (come zucchero, pane bianco e farina bianca)
  • Aumentare l’assunzione di frutta, verdura e fibre
  • Moderare il consumo di alcol

Quando rivolgersi al medico

Se si ha il sospetto di avere dei disturbi riconducibili ad una coronaropatia, è bene rivolgersi al medico curante. Per formulare una diagnosi il medico raccoglie informazioni sui sintomi, sull’anamnesi medica e sui fattori di rischio e, in base alle informazioni raccolte, prescrive degli esami per valutare lo stato di salute delle arterie. Gli esami principali comprendono:

  • Elettrocardiogramma (ECG)
  • Ecocardiogramma
  • Prova da sforzo
  • Risonanza magnetica cardiaca/risonanza magnetica sotto stress
  • Tomografia computerizzata a fascio di elettroni (EBCT)
  • Angiografia
  • Radiografia
  • Analisi del sangue
  • Angiografia con TC

Il medico può prescrivere una visita cardiologica specialistica o, in caso di forte sospetto di sofferenza cardiaca, consigliare di recarsi subito al pronto soccorso per accertamenti urgenti.

Consigli del farmacista

Per mantenere una normale circolazione del sangue si consigliano integratori alimentari come Colesterolo Viti, un prodotto a base di estratto di Olivo (Olea europea L.), che supporta il metabolismo dei lipidi, monacoline che contribuiscono al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue, EPA e DHA, acidi grassi polinsaturi utili per la pressione sanguigna e la funzione cardiaca.