Couperose

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è la couperose

La couperose è un inestetismo cutaneo, nello specifico una lesione cutanea legata all’eccessiva fragilità dei capillari, che interessa diverse parti del corpo ma per lo più il volto, dove provoca la comparsa di chiazze rossastre e arrossamento intenso e generalizzato.

Sintomi couperose

I sintomi della couperose si presentano per lo più sul volto a livello delle guance, tra gli zigomi, ai lati del naso e sul mento, provocando:

  • Arrossamento intenso e generalizzato.
  • Chiazze e venature rossastre.
  • Sensazione di calore nelle aree interessate.

Cause couperose

La couperose è causata dalla dilatazione dei capillari sanguigni, provocata da una loro eccessiva porosità e fragilità. L’arrossamento è causato da un’anomala dilatazione dei piccoli vasi ematici che vanno a costituire un reticolo più meno evidente in base al ristagno del sangue.
La couperose è considerata la prima fase di una patologia vera e propria, l’acne rosacea, caratterizzata da lesioni papulo-pustolose.
Gli esperti non hanno trovato una causa specifica per la couperose. Oltre alla predisposizione genetica, una possibile causa è rappresentata dalle disfunzioni ormonali, nello specifico è stato rilevato nelle persone affette da questo inestetismo, un livello di corticosteroidi nel sangue più alto rispetto al normale, tant’è che spesso il problema è spesso associato alle terapie croniche con cortisonici. Altro fattore di rischio è rappresentato da:

  • un’esposizione prolungata a variazioni climatiche, radiazioni solari, freddo, umidità e vento, tutti fattori che concorrono ad alterare il livello del microcircolo sotto-epidermico.

Tra i fattori che concorrono a favorire o peggiorare le manifestazioni cliniche troviamo:

  • Consumo eccessivo di alcol.
  • Fattori emozionali (liberazione di istamina che è vasodilatatrice)
  • Carenza vitaminica (vitamina C e PP che evidenziano il rossore dei capillari).
  • Consumo eccessivo di alimenti eccitanti e di spezie.
  • Utilizzo di prodotti di cosmesi non adatti al fototipo della pelle o troppo aggressivi.

Crema per couperose

Se la couperose non è causata da problemi epatici, gastrici ed endocrini, il problema è solo di natura estetica e, quindi, il dermatologo può consigliare la cura più adatta che solitamente prevede l’applicazione locale di creme ad azione antinfiammatoria e disinfettante, utili a contrastare gli effetti della vasodilatazione.
Soprattutto quando è più facile essere esposti a sbalzi termici, è importante usare una crema per couperose con texture idratanti e agenti attivi lenitivi, coma l’acqua termale, l’allantoina o complessi probiotici, priva agenti irritanti. Un’ottima crema per couperose è Defence Tolerance anti – rossore di Bionike, ma anche Avène Antirougeurs Fort crema attenua il rossore in modo evidente grazie all’azione dell’acqua termale, dell’estratto di ruscus, che migliora la microcircolazione della cute e del solfato di destrano, ottimo decongestionante.

Fondotinta per couperose

Il fondotinta per couperose deve essere adatto a nascondere gli inestetismi e, quindi, superare il malessere psicologico. Il prodotto giusto è quello che garantisce una lunga durata e che non contenere olio, perché deve nascondere i pori senza otturarli, consentendo così alla pelle di respirare. Toleraine Teint de La Roche – Posay è un fondotinta per couperose dalla consistenza cremosa, che dona un colorito uniforme e corregge tutti i difetti, coprendo il rossore, ed inoltre è privo di nickel.

Trattamento e rimedi consigliati

Il rossore provocato dalla couperose permane sulla cute fino a quando non si agisce con un trattamento specifico, che solitamente comprende:

  • Applicazione di creme anti rossore, come Rilastil Deliskin RS, che attenuano le macchie e allo stesso tempo idratano la pelle, da stendere sul viso almeno due volte al giorno.
  • Vaporizzare spray decongestionanti che permettono di donare un immediato sollievo alla pelle irritata ed arrossata, che diventa così più morbida e protetta. Un ottimo esempio è lo spray all’acqua termale Avène.
  • Utilizzare prodotti cosmetici specifici per la pelle delicata e con filtri solari.

Quando rivolgersi al medico

Se la couperose si manifesta sempre più frequentemente e diventa permanente è necessario rivolgersi al medico, in particolare ad uno specialista in dermatologia che prescriverà il trattamento più adeguato ed eventuali interventi specifici.

Consigli del farmacista

Per la cura e il trattamento della couperose è consigliabile seguire alcuni consigli fondamentali, come:

  • Pulire bene la pelle e togliere il make-up in modo delicato, utilizzando prodotti specifici per il proprio tipo di pelle e che non contengano sostanze aggressive e irritanti.
  • Applicare due volte al giorno delle creme anti – rossore per attenuare le macchie e idratare a fondo la pelle, che siano anti allergeniche.
  • Truccarsi utilizzando solo prodotti cosmetici di qualità specifici per la pelle delicata e sensibile e con filtro solare.
  • Evitare di esporsi ad eccessivi sbalzi di temperatura.
  • Limitare alimenti eccitanti, spezie e alcol.
  • Limitare l’esposizione solare.
  • Evitare profumi e saponi aggressivi.