Difese immunitarie basse

by patologie_farmacia1_wp

Cosa sono le difese immunitarie basse

Si parla di difese immunitarie basse quando le cellule del sistema immunitario, ovvero i globuli bianchi o leucociti, prodotti dal midollo osseo, tendono a diminuire drasticamente. Questo meccanismo per l’organismo è di fondamentale importanza, perché i globuli bianchi rappresentano il sistema immunitario, che è il miglior baluardo contro le infezioni, le infiammazioni, le reazioni allergiche ed i processi tumorali.
In caso di difese immunitarie basse avviene un ’anomala ed eccessiva riduzione dei globuli bianchi nel sangue e, nei casi più gravi, si parla di sindrome della leucopenia, che, in termini assoluti si pone in diagnosi quando i globuli bianchi scendono al di sotto delle 3500 unità per microlitro di sangue.

Sintomi difese immunitarie basse

Tra i sintomi delle difese immunitarie basse più comuni troviamo:

  • Stanchezza.
  • Mal di testa.
  • Malessere generale.
  • Febbre.
  • Nausea e vomito.
  • Fiato corto.
  • Piccole ulcerazioni della cute in corrispondenza dei lati della bocca.
  • Fegato ingrossato.
  • Milza ingrossato.
  • Anemia.
  • Caduta dei capelli.
  • Dolori muscolari.
  • Problemi cutanei.

Cause difese immunitarie basse

Le difese immunitarie basse possono essere il sintomo di diverse cause:

  • Patologiche: malattie del midollo, AIDS, tumori, lupus eritematoso, epatite B e C, ipertiroidismo, miastenia gravis, mononucleosi e infezioni batteriche.
  • Non patologiche: carenze di vitamine, gravidanza, intossicazione da metalli pesanti, assunzione di farmaci come antibiotici e chemioterapici, alimentazione impropria (inadeguato apporto proteico), età avanzata, sedentarietà e inadeguato riposo notturno, affaticamento fisico, stress.

Integratore per difese immunitarie basse

Nel caso in cui si verifichi una riduzione dei globuli bianchi nel sangue per cause non patologiche è molto efficace ricorrere a degli integratori per le difese immunitarie basse. Ad esempio, se il fattore scatenate è lo stress, trovano impiego delle sostanze naturali ad azione mirata antiossidante (che riducono i radicali liberi), tonico – stimolante e immuno – stimolante. Se invece la causa è l’astenia da affaticamento fisico, è ottimo assumere ingredienti con attività cardiotonica, eccitante e immuno – modulante, per un’efficiente ricarica dell’organismo.
Per favorire il normale funzionamento del sistema immunitario e la protezione delle cellule dallo stress ossidativo è, ad esempio, indicato Immunoflor di Esi, con echinacea, uncaria, zinco, vitamina C, miele e manuka. In bustine idrosolubili Poli Defence di Immunovis, che grazie all’associazione sinergica di astragalo, echinacea e acerola, favorisce le difese naturali dell’organismo, svolge un’azione di sostegno e che, inoltre, contiene il gel disidratato di Aloe Vera, dalle proprietà lenitive per le mucose.

Trattamento e rimedi consigliati

Il modo migliore per rafforzare le difese immunitarie è adottare uno stile di vita sano, fondamentale per mantenere in salute qualsiasi organo del corpo umano, compreso il sistema immunitario.
Tra i trattamenti per le difese immunitarie basse, in assenza di patologie, sono molto efficaci gli integratori naturali, preparati naturali appositamente studiati per rafforzare le difese immunitarie, come ad esempio quelle a base di echinacea e astragalo, beta-carotene (precursore della vitamina A), e così via. Ci sono inoltre gli integratori di vitamina C, A ed E, Sali minerali come lo zinco ed il selenio.
Tra i farmaci che rafforzano le difese immunitarie ci sono antibiotici, cortisonici, antivirali e anestetici topici, ma anche quelli che stimolano la produzione dei globuli bianchi (in caso il disturbo fosse causato dalla chemioterapia) e prednisone (per chi è colpito da patologie autoimmuni).

Quando rivolgersi al medico

In caso si sospetti di soffrire di difese immunitarie basse è consigliabile rivolgersi al medico che provvederà a prescrivere delle analisi specifiche per escludere eventuali patologie serie.

Consigli del farmacista

Per contrastare e prevenire un calo delle difese immunitarie è importante mantenere uno stile di vita sano che si fonda su alcuni capisaldi, come:

  • Dieta appropriata: consumare frutta, verdura, cereali integrali, yogurt, ma anche probiotici, prebiotici (fermenti lattici vivi), e cibi ricchi di grassi saturi.
  • Attività fisica: lo sport senza eccessi, rafforza il sistema immunitario perché regola la funzione dei neutrofili, una delle componenti cellulari che costituiscono i globuli bianchi.
  • Mantenimento del peso corporeo.
  • Limitazione delle bevande alcoliche e non fumare: alcol e fumo indeboliscono il sistema immunitario.
  • Dormire a sufficienza: durante il sonno il corpo elabora le proteine introdotte nella dieta e se ne serve per combattere i potenziali patogeni.
  • Mantenimento della pressione sanguigna nella norma.
  • Osservare le norme di corretta igiene personale.