Diverticoli, Diverticolite e Diverticolosi

by patologie_farmacia1_wp

Cosa sono i diverticoli, diverticolite e diverticolosi

Un diverticolo intestinale è una sacca di tessuto che va a formarsi nell’intestino e può trovarsi ovunque all’interno dell’apparato digerente, dall’esofago al colon. Quando un diverticolo non interessa la mucosa e la sottomucosa del colon, questo si chiama pseudodiverticolo. Quando i diverticoli presenti all’interno dell’apparato digerente non causano complicazioni o sintomi è possibile parlare di diverticolosi, e nel caso questi si infettino o infiammino, si rischia di sviluppare una diverticolite.

Sia l’infiammazione che l’infezione dei diverticoli può sfociare in una peritonite, nella formazione di una fistola o un ascesso, una perforazione libera oppure causare un flemmone della parete intestinale. Per capire a fondo cosa sono i diverticoli e come si curano è bene consultare il proprio medico.

Diverticolite: i sintomi

L’infiammazione o l’infezione dei diverticoli può sfociare, nel caso peggiore, in una diverticolite acuta.

I sintomi di questa condizione possono manifestarsi in diversi modi, quali:

  • Dolore addominale intenso;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Febbre;
  • Meteorismo;
  • Stitichezza o diarrea.

Le sintomatologie della diverticolite possono peggiorare in caso di complicanze legate alla patologia, come nel caso dello sviluppo di una peritonite (infiammazione del peritoneo), in questo caso, infatti, le sacche infette potrebbero rompersi e rilasciare, così, sostanze dannose nelle aree adiacenti.

Le cause della diverticolite

I diverticoli, nella maggioranza dei casi, tendono a svilupparsi nei punti più deboli e delicati del colon, quelli, perciò, in cui la parete risulta più suscettibile ad un cedimento della mucosa. Si vengono a creare, così, dei sacchetti della dimensione di una biglia.

La diverticolite si verifica proprio quando i diverticoli si lacerano e le conseguenze possono essere un’infiammazione o, in alcuni casi, un’infezione del tessuto. Vi sono anche altri fattori che possono causare i diverticoli e la diverticolite:

  • Invecchiamento;
  • Obesità;
  • Fumo del tabacco;
  • Scarso esercizio fisico;
  • Una dieta ricca di grassi e povera di fibre;
  • L’assunzione di alcuni farmaci inclusi steroidei, oppioidi e altri medicinali antinfiammatori non steroidei, quali l’ibuprofene e il naprossene sodico.

Trattamenti per la diverticolite

Come curare i diverticoli infetti? La risposta cambia in base alla gravità e alle possibili complicanze che ne derivano.

Nel caso di una sintomatologia lieve, il medico potrebbe prescrivere una cura di antibiotici, abbinato, però, ad una dieta ricca di liquidi, come supporto all’intestino. Se si ha a che fare, invece, con una diverticolite acuta, il trattamento, ovviamente, sarà differente. I sintomi sono più gravi e potrebbero esserci maggiori difficoltà, dunque, potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale per la somministrazione del relativo trattamento, quale la somministrazione di antibiotici per via endovenosa o addirittura, nel caso più estremo, un intervento chirurgico, per alla rimozione del problema.

Quando è necessario andare dal medico

Nel caso si sviluppino delle sintomatologie dolorose, riconducibili ad una diverticolite, sarà opportuno rivolgersi ad uno specialista. La domanda è… quale medico cura i diverticoli? Certamente una visita da un gastroenterologo vi darà l’opportunità di avere una panoramica completa sullo stato di salute del vostro sistema digerente.

I consigli del farmacista

Al fine di prevenire la comparsa di diverticoli e di dolorosi peggioramenti, a seguito di un’infiammazione o di un’infezione, è opportuno seguire una dieta ricca di fibre e povera di grassi. Ideale è anche praticare esercizio fisico per mantenere in ottima salute la parete della mucosa intestinale.