Herpes genitale

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è l’herpes genitale

L’herpes genitale è una malattia a trasmissione sessuale provocata da herpes virus umano 1 (virus herpes simplex-1) o 2 (virus herpes simplex-2) e di solito comporta lesioni genitali ulcerose.

La trasmissione dell’infezione può verificarsi attraverso il rapporto sessuale (vaginale, anale, orale) non protetto con partner sessuali infetti.

Le donne in stato di gravidanza con herpes genitale possono trasmettere il virus al feto o al neonato durante il parto attraverso il contatto con secrezioni vaginali contenenti l’herpes simplex. C’è un maggiore rischio di trasmissione del virus dell’herpes simplex al neonato quando la donna in gravidanza ha un’infezione genitale primaria (cioè recentemente acquisita) da virus dell’herpes simplex.

Sintomi dell’herpes genitale

I sintomi delle lesioni da herpes genitale sono il presentarsi di vescicole o ulcere su base eritematosa nella zona genitale. Le vescicole solitamente si erodono formando ulcere che possono confluire formando grappoli. Le lesioni genitali si sviluppano 4-7 giorni dopo il contatto con la persona infetta e possono verificarsi nelle seguenti posizioni:

  • negli uomini sul prepuzio, glande e asta peniena
  • nelle donne su grandi e piccole labbra, clitoride, perineo, vagina e cervice uterina
  • in donne o uomini che hanno rapporti anali passivi attorno all’ano e nel retto

L’infezione genitale primaria può causare anche altri sintomi, come:

  • febbre,
  • mal di testa,
  • dolori articolari,
  • malessere generale,
  • difficoltà ad urinare,
  • stipsi.

Come si presenta l’herpes genitale

L’infezione genitale dovuta all’herpes simplex si manifesta con vescicole o ulcere su base eritematosa nella zona genitale.

Le recidive dell’herpes genitale tendono a essere più lievi e si verificano nella maggior parte dei soggetti affetti da virus dell’herpes simplex di tipo 2, meno in chi è affetto da virus dell’herpes simplex di tipo 1.

La diagnosi di herpes genitale è spesso basata su una valutazione clinica delle lesioni caratteristiche, ossia grappoli di vescicole o ulcere su base eritematosa.

Tuttavia, per confermare la diagnosi, se non è chiara, deve essere fatto il test per virus dell’herpes simplex (coltura e reazione a catena della polimerasi).

A volte l’herpes genitale non causa alcun disturbo evidente, quindi è necessario fare i test sierologici che rivelano gli anticorpi anti-virus dell’herpes simplex.

Come prevenire l’herpes genitale

I modi migliori per evitare l’herpes genitale sono:

  • Avere una relazione reciprocamente monogama con un partner che non è infetto
  • Astenersi dal contatto sessuale (vaginale, anale) e dal sesso orale quando hanno lesioni di herpes
  • Utilizzare i preservativi in lattice (anche se i preservativi non coprono tutte le aree che possono essere infettate da herpes genitale).

Come curare l’herpes genitale

Per l’herpes genitale esistono trattamenti che servono solo a ridurre la gravità e la durata dei focolai. La terapia a base di farmaci antivirali presi per bocca è fondamentale per intervenire sulla malattia virale. È sconsigliato l’uso di farmaci antivirali topici, perché hanno poca efficacia.

Herpes genitale rimedi naturali

L’herpes genitale può essere curato assumendo probiotici che rafforzano il sistema immunitario.

Si possono anche assumere compresse contro l’herpes simplex a base di principi naturali come:

  • semi di pompelmo, a cui sono attribuite proprietà antisettiche, antivirali e antimicotiche;
  • melissa che esercita non solo un’azione ansiolitica e calmante, ma anche antivirale;
  • echinacea che ha un’azione antinfettiva, antivirale e immunostimolante;
  • calendula, dotata di proprietà antivirali, antibatteriche e antifungine.

Trattamento e rimedi consigliati

L’herpes genitale viene trattato con la somministrazione per via orale di farmaci antivirali come Aciclovir, Valaciclovir o Famciclovir (il dosaggio va rivisto in caso di insufficienza renale). Bisogna considerare che gli effetti collaterali indotti da questi medicinali comprendono:

  • nausea e vomito

  • diarrea

  • cefalea

  • rash

Quando gli attacchi ricorrenti sono gravi (generalmente più di 6 l’anno), può essere necessario assumere farmaci antivirali come terapia soppressiva.

Quando rivolgersi al medico

Il beneficio dei farmaci antivirali è legato alla tempestività dell’intervento: è bene avviare la terapia nei momenti immediatamente precedenti il manifestarsi dell’herpes genitale o entro le prime 24 ore dalla comparsa del focolaio di infezione.

Pertanto, si consiglia di rivolgersi al medico appena si avverte la sensazione di formicolio, in modo da iniziare subito il trattamento.

Consigli del farmacista

Per contribuire a lenire i sintomi dell’herpes genitale si consiglia di mantenere le vesciche infette asciutte dopo il lavaggio e indossare biancheria intima in cotone.

Si ricorda, inoltre, che le lesioni recidive sono favorite da:

  • stress

  • eccesso di alcol

  • esposizione solare

  • calo delle difese immunitarie

Quindi per prevenire l’herpes genitale è bene avere uno stile di vita sano e corretto.