Integratori per il colon irritabile

by patologie_farmacia1_wp
Integratori per il colon irritabile

A cosa servono gli integratori per il colon irritabile

Gli integratori per il colon irritabile sono utili ad alleviare i sintomi della sindrome del colon irritabile, conosciuta anche come colite spastica, una condizione molto comune che si manifesta con dolore e/o fastidio addominale, associata a stitichezza e diarrea, ma anche ad altri sintomi come mal di testa, ansia, stanchezza cronica, insonnia, cistite, ansia e problemi di natura sessuale.

Nello specifico gli integratori per il colon irritabile, contribuiscono a formare una barriera che protegge la mucosa intestinale da tossine, virus, batteri, parassiti e radicali liberi, che possono causare un’irritazione e determinare la comparsa dei disturbi intestinali.

Quando assumere gli integratori per il colon irritabile

L’assunzione degli integratori per il colon irritabile è consigliata a chi soffre di questo disturbo e, quindi, spesso presenta sintomi come:

  • Dolori e/o crampi addominali
  • Gonfiore e meteorismo
  • Nausea
  • Diarrea frequente
  • Costipazione

Inoltre, gli integratori naturali per il colon irritabile possono essere d’aiuto anche a chi soffre sporadicamente di questi disturbi, ad esempio in periodi particolari della vita, come quelli caratterizzati da stress, il quale incide fortemente sul benessere intestinale.

Migliori integratori per il colon irritabile

Associati ad una dieta equilibrata e ad uno stile di vita sano, i migliori integratori per il colon irritabile sono quelli a base di:

  • Probiotici: aiutano nel caso in cui si presentino i sintomi di una costipazione e, in caso di diarrea, alcuni probiotici insieme a un antidiarroico (anche di origine naturale) aiutano a limitare la sintomatologia. ll probiotico più studiato e raccomandato è il batterio Bifidobacterium infantis 35624, che allevia in modo significativo il dolore, il gonfiore e le alterazioni intestinali tipiche della sindrome dell’intestino irritabile.
  • Fibre solubili (prebiotici): sono in grado di trattenere l’acqua rendendo le feci più morbide e aiutano ad alleviare la stitichezza senza esacerbare nel dolore addominale. Lo Psyllum, ad esempio, è una fibra solubile derivata dalla buccia della pianta Plantago ovata, che funge da prebiotico da “alimento” per i batteri benefici nell’intestino.
  • Fermenti lattici: contribuiscono a mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale, soprattutto qualora la sindrome sia scatenata da un’infezione batterica. Inoltre, in caso di crampi e dolori addominali, i fermenti lattici si rivelano particolarmente efficaci se assunti insieme ad un antispastico.

Colon irritabile: integratori naturali

In commercio si trovano diversi integratori naturali per il colon irritabile come ad esempio quelli a base di olio essenziale alla menta, che grazie al suo principio attivo (il mentolo) ha un effetto antispasmodico e antiflatulente; per assumerlo sono consigliate le capsule, che evitano effetti indesiderati come bruciore, rigurgito e nausea.

Tra gli integratori di fibre per il colon irritabile annoveriamo quelli formulati con lo Psyllum, una fibra solubile che stimola la crescita dei batteri buoni del colon e può essere utile sia in caso di diarrea che di costipazione, anche se può provocare gas in eccesso: la tolleranza alle fibre, infatti, varia da persona a persona.