Integratori probiotici

by patologie_farmacia1_wp
Integratori probiotici

Cosa sono gli integratori probiotici

Gli integratori probiotici sono prodotti formulati con fermenti lattici probiotici (o vivi), ovvero i batteri normalmente presenti nostro microbiota intestinale, capaci di digerire lo zucchero lattosio, dal quale producono l’acido lattico, fondamentale per mantenere l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Esistono diverse specie di probiotici e in generale favoriscono:

  • La digestione.
  • L’assimilazione degli alimenti.
  • La sinterizzazione di alcune vitamine (come quella H e K, essenziale per la protezione delle ossa).
  • Il contrasto dei batteri non benefici detti “patogeni”, per mantenere in salute la flora batterica intestinale.

Perché assumere integratori probiotici

fermenti lattici vivi sono fondamentali per il buon funzionamento dell’intestino, quindi per la salute dell’intero organismo. Questi, si trovano negli alimenti fermentati e negli alimenti arricchiti di fermenti lattici vivi, come yogurt, latte e prodotti a base di soia.

Spesso però, l’alimentazione non basta a soddisfare il fabbisogno, soprattutto quando è necessario ripristinare la flora batterica intestinale a causa di un suo impoverimento come nei casi di:

  • Alimentazione scorretta o insufficiente apporto di fibre vegetali.
  • Assunzione incongrua di antibiotici e/o altri farmaci.
  • Situazioni di stress psico-fisico.
  • Disturbi gastrointestinali (diarrea, stipsi, nausea, gonfiore ecc).
  • Patologie gastrointestinali (come la sindrome del colon irritabile).
  • Infezioni da candida.
  • Trattamenti e prevenzione delle infezioni delle vie urinarie.

In generale, assumere fermenti lattici vivi e integratori probiotici può essere d’aiuto contro alcuni sintomi diffusi, come la pancia gonfia e la stitichezza, poiché favoriscono un microbiota intestinale ben bilanciato che, a sua volta, migliora i processi legati alla digestione degli alimenti e alla motilità intestinale, a cui si unisce anche l’azione antinfiammatoria.

Migliori integratori probiotici

In farmacia si trovano in vendita diversi integratori probiotici per l’intestino, sotto forma di bustine (nelle quali i fermenti sono stati privati dell’acqua e si attivano quando vengono sciolti in acqua), capsule, fiale, gocce (soprattutto quelle per i bambini) o flaconcini.

Tra i migliori integratori probiotici troviamo sicuramente quelli con un pool di fermenti lattici vivi ad azione probiotica cioè che contengono più specie di batteri diverse, in modo tale da garantire l’apporto e l’integrazione di quelle specie che si rivelano carenti.

Possiamo affermare che nello specifico:

  • I lattobacilli sono più efficaci in caso di diarrea causata da terapia con antibiotici.
  • bifidobatteri sono più efficaci in caso di colite, stitichezza e disturbi gastrointestinali non causati da fattori esterni.

Inoltre, molti integratori di fermenti lattici vivi contengono anche vitamine del gruppo B, che favoriscono il metabolismo energetico e zinco, che contribuisce al buon funzionamento delle difese immunitarie.

Integratori probiotici e prebiotici

I prebiotici sono fibre solubili o insolubili, che alimentano i batteri buoni presenti nell’intestino e al contempo proteggono la flora intestinale, rafforzando anche le difese immunitarie.

Gli integratori probiotici e prebiotici, li combinano per amplificare il campo d’azione. Si tratta di prodotti relativamente recenti e oggetto di studio negli ultimi anni, che hanno dimostrato i loro molteplici benefici:

  • Minor intolleranza al lattosio.
  • Miglior assorbimento dei minerali.
  • Normalizzazione della funzionalità intestinale.
  • Protezione dalle infiammazioni e dalle infezioni nell’intestino.
  • Prevenzione e trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Lo Psyllum, ad esempio, è una fibra solubile derivata dalla buccia della pianta Plantago ovata, che funge da prebiotico da “alimento” per i batteri benefici nell’intestino.