Labirintite

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è la labirintite

La labirintite o otite interna è un’infiammazione dell’orecchio interno, più precisamente dei canali semicircolari dell’orecchio interno (labirinto). Tale patologia interferisce nella trasmissione, dall’orecchio al cervello, di informazioni sensoriali sullo spazio e sul controllo dell’equilibrio.

La labirintite può essere di tipo sieroso o purulento e le forme più comuni sono:

  • Labirintiti timpanogene: sono conseguenza diretta di un’infezione (virale o batterica) dell’orecchio medio come nel caso di otiti medie purulente;

  • Labirintiti meningogene: insorgono nel corso di meningiti per diffusione lungo le guaine e gli spazi perineurali e perivascolari oppure attraverso l’acquedotto del vestibolo o l’acquedotto della chiocciola;

  • Labirintiti ematogene: si osservano nel corso di malattie infettive generali (come parotite e influenza) per diffusione diretta dal circolo sanguigno.

Sintomi della labirintite

I sintomi della labirintite insorgono improvvisamente e possono durare per alcuni giorni. Di solito, dopo questo periodo acuto, iniziano a diminuire, ma possono ripresentarsi quando si muove la testa all’improvviso.

I sintomi della labirintite possono includere:

  • Vertigini

  • Perdita dell’equilibrio

  • Nausea

  • Vomito

  • Intensi rumori nell’orecchio o acufeni

  • Perdita dell’udito nella sua frequenza alta

Raramente le complicazioni possono includere la perdita permanente dell’udito.

Cause della labirintite

Molti sono i fattori che possono causare questa condizione, incluse infezioni e virus. Sebbene bisogni ricevere cure tempestive per infezioni che riguardano l’orecchio, non c’è nessun modo di prevenire la labirintite.

La labirintite può presentarsi a qualsiasi età e può essere causata da vari fattori tra cui:

  • Malattie respiratorie, come la bronchite;

  • Patologie dell’orecchio interno di natura virale;

  • Sinusite;

  • Infezioni batteriche, comprese le infezioni batteriche dell’orecchio medio;

  • Organismi che provocano infezione, come quello che causa la malattia di Lyme.

Labirintite da stress

Lo stress a lungo andare provoca un indebolimento del sistema immunitario tanto da rendere l’organismo più esposto a sviluppare patologie. Anche l’infiammazione dell’orecchio medio può essere legata ad un indebolimento del sistema immunitario legato ad uno stress cronico (labirintite da stress).

Nella labirintite da stress i sintomi sono gli stessi della labirintite:

  • Problemi di equilibrio,

  • Vertigini,

  • Nausea,

  • Mal di testa.

Labirintite cervicale

Quando si manifestano i sintomi della labirintite, proprio perché l’orecchio e la cervicale si trovano uno vicino all’altra, si potrebbe sentire anche un disturbo a livello della cervicale (labirintite cervicale).

I sintomi più comuni della labirintite cervicale sono:

  • Dolore continuo al collo,

  • Dolore alle tempie e mal di testa,

  • Giramenti di testa,

  • Vertigini,

Perdita di equilibrio,

  • Nausea,

  • Acufeni.

Labirintite quanto dura

Con le cure adeguate, le labirintiti sierose durano di solito in poche settimane e il paziente guarisce del tutto con la ripresa completa della funzionalità.

Nelle labirintiti virali, invece, la prognosi è grave, perché:

  • Si possono verificare complicazioni come meningiti,

  • Facilmente diventano croniche,

  • Se guariscono, si ha comunque una perdita della funzione con sordità e areflessia vestibolare.

Labirintite virale

La labirintite virale è di solito causata da un virus anche comune come quello influenzale e comporta vertigini e cambiamenti dell’udito come il tinnito o la perdita della funzione.

Trattamento e rimedi consigliati

La labirintite è una malattia curabile con trattamenti farmacologici per curare i sintomi. La maggior parte delle persone affette da labirintite trova beneficio dopo un periodo di trattamento da una a 3 settimane e guarisce completamente in 1 o 2 mesi.

I farmaci più utilizzati sono:

  • Antistaminici;

  • Medicinali che riducono le sensazioni di capogiro e di nausea;

  • Sedativi;

  • Corticosteroidi;

  • Antibiotici, se l’infezione è in atto.

Oltre ai medicinali, esistono dei rimedi che possono essere utilizzati per diminuire il senso di vertigini:

  • Evitare improvvisi cambi di posizione o movimenti improvvisi;

  • Alzarsi lentamente da sdraiati o da seduti;

  • Durante un attacco di vertigini stare seduti immobili ed evitare luci forti o intermittenti;

Quando rivolgersi al medico

In caso di sintomi che possono ricondurre alla labirintite, è bene rivolgersi ad un otorinolaringoiatra per individuare la causa e capire se si tratta di labirintite cronica o acuta.

Tra gli esami diagnostici per la labirintite più comuni ci sono:

  • Test calorico con acqua fredda, che permette di verificare se il disturbo coinvolge entrambe le orecchie,

  • Esame audiometrico per valutare l’eventuale perdita di udito.

In certi casi il medico potrebbe richiedere anche una TAC o una risonanza magnetica della testa per mostrare le immagini della struttura cranica e valutare lo stato dell’orecchio interno.

Consigli del farmacista

Per accelerare la guarigione dalla labirintite si consiglia di:

  • Evitare le attività che possono peggiorare la condizione, come affaticamento, allergie, stress.

  • Appena si avvertono i primi sintomi, evitare i movimenti bruschi e cercare di rimanere nella stessa posizione per non peggiorare la sintomatologia.

  • Riposarsi a letto in una stanza poco illuminata, soprattutto durante gli attacchi di vertigini.