Occhi rossi

by patologie_farmacia1_wp

Cosa sono gli occhi rossi

Gli occhi appaiono arrossati quando si ha la dilatazione dei capillari presenti nella sclera dell’occhio. Le cause più frequenti dell’arrossamento degli occhi comprendono la presenza di un corpo estraneo nell’occhio (un granello di polvere e delle ciglia), le abrasioni corneali e la congiuntivite allergica o batterica. Gli occhi arrossati possono derivare anche dall’uso prolungato di lenti a contatto e dall’esposizione a sostanze potenzialmente irritanti come polveri, fumi e cloro.
L’arrossamento agli occhi si può verificare anche in caso di infezione, allergia, trauma o pressione elevata a livello oculare.

Sintomi degli occhi rossi

Gli occhi rossi, iniettati di sangue, hanno i vasi oculari superficiali gonfi o irritati.
L’affaticamento degli occhi a volte causa emorragia sottocongiuntivale, una macchia di sangue nell’occhio che solitamente scompare in una settimana.

Cause degli occhi rossi

Spesso l’arrossamento degli occhi è dovuto a vari fattori, tra cui:

  • aria secca,
  • raffreddore,
  • esposizione al sole,
  • polvere e sostanze irritanti,
  • allergeni,
  • infiammazione della cornea (cheratite),
  • batteri o virus,
  • tosse.

Altri fattori che possono dare origine agli occhi rossi sono:

  • presenza di un corpo estraneo (come un pelo o un granello di qualche elemento);
  • traumi o lesioni della cornea (abrasione corneale);
  • un aumento della pressione oculare che provoca dolore (glaucoma acuto);
  • scleriti.

Se il rossore agli occhi è accompagnato da ulteriori sintomi come il dolore, la lacrimazione o le variazioni della vista si potrebbe trattare di infezioni oculari, come:

  • infiammazione dei follicoli delle ciglia (blefarite),
  • infiammazione della membrana che ricopre l’occhio (congiuntivite),
  • ulcere che coprono l’occhio (ulcere corneali),
  • infiammazione dell’uvea (uveite).

Occhi rossi pressione alta

Possono causare ipertensione oculare l’eccessiva produzione di liquido che riempie lo spazio tra l’iride e la cornea, un insufficiente drenaggio di liquidi o alcuni farmaci, in particolare quelli cortisonici.

Solitamente oltre agli occhi rossi, non ci sono altri sintomi che indicano che si ha un’elevata pressione oculare. Solo l’esame oculistico è in grado di fornire i valori della pressione oculare mediante un esame della parte anteriore dell’occhio. La pressione oculare alta è una condizione da monitorare in modo periodico per evitare l’insorgere di patologie oculari come il glaucoma.

Occhi rossi bambini

Gli occhi dei bambini sono molto più sensibili di quelli degli adulti e quindi sono maggiormente soggetti a irritazioni per vari fattori come quelli atmosferici e di temperatura. Se gli occhi rossi nei bambini sono senza secrezione, allora non c’è un’infezione in atto, ma solo un arrossamento temporaneo. Le cause del rossore agli occhi dei bambini generalmente sono un colpo d’aria oppure secchezza oculare dovuta a una visione prolungata di uno schermo elettronico.

Occhi rossi capillari

Gli occhi rossi sono anche dovuti alla rottura dei capillari, un fenomeno caratterizzato dal versamento di sangue dai piccoli vasi che irrorano le varie strutture dell’occhio. Di solito l’emorragia si verifica nello spazio tra la congiuntiva e la sclera dell’occhio (emorragia sottocongiuntivale). In base a dove si verifica la rottura dei capillari dell’occhio, compare una macchia rossa, associata ad un disturbo visivo più o meno limitante.

Trattamento e rimedi consigliati

È necessaria una visita oculistica completa per ottenere una corretta diagnosi degli occhi rossi e delle cause sottostanti.
Se il rossore agli occhi è accompagnato da dolore o cambiamenti nella visione, è necessario consultare il medico. A seconda della diagnosi, il medico potrà prescrivere un trattamento che prevede l’utilizzo di colliri lubrificanti, colliri e farmaci antibiotici, antiallergici e antinfiammatori. Nel glaucoma acuto è necessario attuare un trattamento laser sull’iride.

In generale, la maggior parte dei casi di arrossamento degli occhi può essere evitata utilizzando una corretta igiene ed evitando sostanze irritanti. Ecco alcuni consigli per prevenire gli occhi rossi:

  • rimuovere bene il trucco dagli occhi ogni giorno;
  • non indossare le lenti a contatto più a lungo di quanto raccomandato;
  • pulire regolarmente le lenti a contatto;
  • evitare attività che possano causare l’affaticamento degli occhi (come sottoporsi a prolungata esposizione a schermi luminosi);
  • evitare sostanze che possano causare irritazioni agli occhi.

Quando rivolgersi al medico

La maggior parte dei fattori che determinano gli occhi rossi non giustifica un’attenzione medica di emergenza. Si dovrebbe consultare un medico nel caso in cui:

  • i sintomi perdurano più di due giorni;
  • si avverte dolore all’occhio;
  • si diventa sensibili alla luce;
  • l’occhio è rosso dopo traumi o lesioni;
  • si avverte mal di testa
  • si verificano alterazioni della vista;
  • si verificano nausea e vomito.

Consigli del farmacista

Per alleviare arrossamenti e bruciore si può intervenire immediatamente con i lavaggi con acqua fredda, dopo aver lavato le mani.

Gli occhi rossi sopraggiungono di frequente dopo lunghe esposizioni a fonti luminose, per agenti atmosferici (aria, sole e inquinamento atmosferico) oppure dopo molte ore di lavoro o lettura con computer e tablet. Con arrossamenti, bruciore e secchezza oculare dovuti a tali circostanze si può intervenire utilizzando colliri decongestionanti ed emollienti che non richiedono normalmente prescrizione medica, poiché sono pensati per migliorare un disturbo transitorio.