Onicomicosi

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è l’onicomicosi

L’onicomicosi, anche conosciuta come micosi delle unghie, è un’infezione dell’unghia causata dai funghi, nella maggior parte dei casi dalla classe dei dermatofiti. L’infezione può interessare qualsiasi parte dell’unghia, la lamina o la radice. L’onicomicosi delle unghie del piede è più diffusa rispetto a quella del piede.

Sintomi onicomicosi

L’onicomicosi è un’infezione fungina che aggredisce e altera profondamente l’unghia. Tra i sintomi dell’onicomicosi più comuni troviamo:

  • Alterazione cromatica dell’unghia (soprattutto sull’estremità di un colore che va dal bianco al giallino).
  • Unghie più spesse (se il fungo si spinge in profondità).
  • Superficie dell’unghia più fragile, spessa, deformata).
  • Cattivo odore e sgretolamento fino al distacco.
  • Estensione dell’infezione fino alla cute (nei casi più gravi).

Nei pazienti diabetici l’onicomicosi e tutte le micosi delle unghie sono molto pericolose perché le terminazioni nervose ed il circolo ematico possono essere compromessi.

Cause onicomicosi

L’onicomicosi è un’infezione causata frequentemente dai dermatofiti, ossia dei funghi che, in condizioni normali, vivono a contatto con la pelle e le unghie dell’individuo senza creare alcun problema; in alcune situazioni però, possono iniziare a replicarsi in maniera incontrollata dando origine a delle vere e proprie infezioni. Altri microrganismi principali responsabili dell’infezione sono: Candida, Trichophyton, Epidermophyton e Aspergillus.
L’onicomicosi è altamente contagiosa, infatti è facile venire a contatto con l’infezione fungina in ambienti nei quali si sta a piedi nudi, come piscine, centri estetici, docce e così via, nei quali l’infezione è facilitata anche dall’ambiente caldo-umido, terreni fertili per la proliferazione dei miceti che, infatti, si riproducono facilmente anche a causa della sudorazione eccessiva dei piedi (dovuta a scarpe e calzini).
Altri fattori di rischio sono:

  • Calo delle difese immunitarie (la circolazione ematica indirizzata verso le unghie dei piedi è più difficile e di conseguenza le difese immunitarie dell’organismo qui sono più deboli rispetto a quelle delle mani).
  • Cattiva microcircolazione (riduzione afflusso di sangue verso le unghie, dovuta spesso a scarpe strette o ad una sudorazione eccessiva).
  • Diabete
  • Età avanzata (per la ridotta circolazione del sangue).
  • Psioriasi

Onicomicosi alluce

L’onicomicosi dell’alluce è un’infezione fungina molto frequente che può colpire tutte le unghie, di piedi e mani; quelle dei piedi, però, sono molto più esposte al contatto con superfici potenzialmente infette; i miceti, infatti, si riproducono facilmente in ambienti caldo – umidi come docce e piscine. Inoltre i piedi sono esposti al calore e all’umidità che si genera portando scarpe e calzini, registrando una sudorazione notevole e spesso anche una cattiva microcircolazione. L’onicomicosi dell’alluce è quella più frequente perché è il dito più esposto ai traumi.

Onicomicosi piedi

Onicomicosi ai piedi è un’infezione molto comune che colpisce le unghie. I miceti responsabili si riproducono più facilmente sulle superfici caldo – umide, come docce, spogliatoi e piscine: ecco perché è facile andare incontro all’onicomicosi del piedi frequentando questi ambienti. Le unghie dei piedi poi, sono maggiormente a rischio rispetto a quelle delle mani, perché le scarpe e i calzini provocano una sudorazione spesso eccessiva e, se strette, una cattiva microcircolazione, che riduce l’afflusso di sangue verso le unghie.

Trattamento e rimedi consigliati

L’onicomicosi non è facile da debellare se non ricorrendo a farmaci appositi, degli antimicotici. Inoltre si tratta di infezioni molto contagiose. L’intervento deve essere immediato e, il podologo o il farmacista, possono consigliare il trattamento farmacologico più adatto, come smalti e pomate ad azione topica o farmaci ad uso orale, che agiscono sul fungo debellandolo e favoriscono lo sviluppo di un’unghia nuova e non infetta.

Quando rivolgersi al medico

Se l’onicomicosi non accenna a migliorare nonostante il trattamento antimicotico o si presenta con sintomi gravi, come lo sgretolamento dell’unghia, il distacco e l’espansione dell’infezione verso la cute, è consigliabile rivolgersi ad un podologo o al medico di fiducia.

Consigli del farmacista

L’onicomicosi è un’infezione con la quale è molto facile entrare in contatto e la miglior cura è la prevenzione, per la quale è necessario:

  • Portare scarpe che calzano correttamente ed evitare tacchi alti e scarpe a punta che possono danneggiare il sigillo cutaneo naturale tra le unghie e la pelle sottostante, consentendo ai funghi di invadere l’area sotto l’unghia.
  • Evitare di camminare a piedi nudi negli spazi pubblici.
  • Assicurarsi che gli strumenti usati per la pedicure e manicure siano puliti e sterilizzati correttamente.
  • Usare regolarmente uno spray o una polvere antimicotica per scarpe.
  • Applicare sui piedi creme antimicotiche per rallentare lo sviluppo dei funghi.
  • Avere cura delle unghie di mani e piedi tenendole sempre pulite e in ordine, tagliate e limate dritte (non a arrotondate o a “V”).