Prostatite

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è la prostatite

La prostatite è l’infiammazione della ghiandola prostatica, questa si trova sotto la vescica degli uomini. La ghiandola prostatica produce fluido (sperma) che nutre e trasporta lo spermaha il compito di produrre e immagazzinare lo sperma maschile. La prostatite può colpire uomini di tutte le età, ma tende ad essere più comune negli uomini di al di sotto dei 50 anni. A seconda della causa che ha provocato l’infiammazione, la prostatite può manifestarsi gradualmente o all’improvviso. Alcune tipologie di prostatite possono durare mesi altre diventano croniche.

 

Sintomi prostatite

I sintomi dell’infiammazione della prostata possono variare in base alla cause che l’ha scatenata. Tra i sintomi più comuni di prostatite possiamo trovare:

  • Difficoltà nella minzione
  • Sensazione di bruciore o dolore durante l’urina
  • Necessità di     recarsi spesso in bagno per urinare
  • Urgenza improvvisa di urinare
  • Presenza di     sangue nelle urine
  • Dolore all’inguine, all’addome
  • Sensazioni di dolore nella zona del perineo
  • Dolore o fastidio ai testicoli e/o al pene
  • Sensazione di dolore durante l’eiaculazione
  • Sintomi influenzali (nel caso di prostatite batterica)

 

Fattori di rischio e cause: prostatite

La prostatite si divide in due categorie acuta e cronica: l’infiammazione della ghiandola prostatica acuta spesso può iniziare a causa dei batteri che entrano attraverso le urine nella prostata; se non trattata l’infiammazione rischia di diventare cronica. La prostatite può non avere un’origine batterica nel caso di un intervento chirurgico o a seguito di un trauma nella zona.

Esistono alcuni fattori di rischio che possono concorrere allo sviluppo di una prostatite:

  • Essere maschi di età inferiore ai 50
  • Avere già avuto un episodio aumenta le probabilità che questo si ripresenti
  • Infezioni alla     vescica o nei canali che veicolano lo sperma e le urine
  • Un forte trauma pelvico
  • Utilizzo di cateteri
  • l’HIV / AIDS
  • Subire una biopsia prostatica

 

Come curare la prostatite: rimedi e trattamenti

Il trattamento più adatto dipende dal tipo e dalla causa della prostatite: per le infezioni batteriche, per esempio, il medico probabilmente interverrà prescrivendo degli antibiotici per eliminare i batteri. In ogni caso per la maggior parte dei casi di prostatite sarà comunque prevista la somministrazione di farmaci per alleviare il dolore e altre complicazioni. I farmaci generalmente prescritti nel trattamento possono essere:

  • Farmaci antibiotici per il diretto trattamento dell’infezione batterica, starà al vostro medico decidere l’esatta tipologia e la durata del trattamento
  • Farmaci antinfiammatori per il dolore potranno accompagnare il     trattamento se ritenuto necessario dal medico
  • Farmaci alfa-bloccanti possono aiutare il paziente a svuotare la vescica
  • Miorilassanti nel caso si rilevi spasticità dei muscoli

Il come curare la prostatite cronica sarà invece preoccupazione del paziente. La persona dovrà infatti cercare di eliminare i fattori di rischio infiammazione come traumi alla zona pelvica, fumo, e cibi piccanti. Una dieta sana aiuterà il soggetto a non avere ricadute, insieme ad una buona igiene e le indicazioni del proprio medico.

 

Prostatite cosa mangiare

Una dieta sana ricca di frutta, verdura e grassi insaturi possono aiutare ad alleviare i sintomi associati alla prostatite:

  • Verdure che contengono beta-carotene possono avere effetti antinfiammatori.
  • Frutta ricca di antiossidanti, minerali e vitamine possono aiutare la risposta immunitaria.
  • Gli acidi grassi omega-3 e i grassi sani presenti nella dieta mediterranea possono aiutare a ridurre l’infiammazione.

Alimenti ricchi di fibre, per evitare la stitichezza, che può essere dolorosa se la prostata è infiammata.

 

Massaggio prostatico: come si fa

Il massaggio prostatico è un modo per svuotare i residui della ghiandola prostatica e può essere usato per effettuare diagnosi ma può anche aiutare ad alleviare la pressione e il gonfiore rilasciando i liquidi che si accumulano nella prostata. Il medico può praticare il massaggio prostatico in due modi: stimolando la ghiandola con un dito massaggiando la zona perineale, oppure stimolandola dall’interno inserendo un dito nell’ano.

Quando andare dal medico

Nel caso di dolore o bruciore durante la minzione, è importante cercare di contattare il proprio medico il prima possibile in modo tale da poter tempestivamente e poter scegliere un percorso di cura adatto alla risoluzione del problema. Per gli uomini in età adulta un controllo periodico della prostata potrebbe aiutare a prevenire l’insorgenza di problemi indesiderati.

 

Consigli del farmacista

È importante al fine di tutelare il proprio stato di salute cercare di avere una dieta sana, ed evitare i fattori di rischio di prostatite. Evitare stress eccessivi della zona perineale aiuterà a migliorare le condizioni della prostata.