Sovrappeso

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è il sovrappeso

Il sovrappeso è l’eccesso di peso corporeo rispetto ai valori considerati normali in base alla statura di una persona. Se si considera tale definizione anche in caso di accrescimento muscolare o ipertrofia muscolare (come in atleti agonistici e bodybuilder) si sarebbe in sovrappeso, poiché si ha una sproporzione tra la statura del soggetto e il suo peso corporeo secondo il BMI (Body Mass Index), ossia l’indice di massa corporea. In questo caso, però, la massa presente non è grassa.

Più propriamente per sovrappeso si intende una condizione fisica determinata dal rapporto tra la massa priva di grasso (FFM) e quella grassa (FM). L’esubero di grasso corporeo può incidere negativamente sullo stato di salute del soggetto, quindi è bene intervenire con delle cure appropriate.

Sintomi del sovrappeso

Oltre che con l’aspetto fisico più tondeggiante, il sovrappeso può manifestarsi con dei sintomi tra cui:

  • Problemi respiratori
  • Russamento
  • Segni cutanei (come smagliature)
  • Dolore alla schiena e alle articolazioni

Cause del sovrappeso

In genere il sovrappeso è legato a un eccesso di massa grassa presente nel corpo di una persona dovuto ad uno squilibrio tra calorie ingerite e calorie consumate (iperalimentazione).
Dunque, tale condizione fisica è causata dal consumo di più calorie di quante ne siano necessarie all’organismo.

Oltre alla dieta, alcuni fattori che determinano o aumentano la probabilità di essere in sovrappeso sono:

  • la genetica: avere dei familiari che tendono ad essere in sovrappeso;
  • lo stile di vita: non praticare sufficiente attività fisica o svolgere un lavoro sedentario;
  • l’essere affetti da determinati disturbi del comportamento alimentare (come la bulimia);
  • dopo aver partorito, non perdere il peso acquistato in gravidanza;
  • le variazioni ormonali dovute, ad esempio, alla menopausa;
  • l’uso di determinati farmaci.

Donne in sovrappeso

Oltre che creare dei rischi di salute sia per la gestante che per il nascituro essere in sovrappeso può ridurre la possibilità per la donna di concepire un figlio.
Infatti, il tessuto adiposo in eccesso si ritiene sia responsabile delle alterazioni nella capacità riproduttiva, perché comporta un aumento eccessivo degli estrogeni che potrebbe portare le ovaie a non funzionare in modo corretto.
Molte donne in sovrappeso, infatti, hanno un ciclo mestruale irregolare e possono presentare anche anovulazione (ciclo mestruale in cui non c’è il rilascio di un ovocita da parte dell’ovaio). Un’alterata ovulazione, dunque, può determinare una minore fertilità femminile.

Gravidanza in sovrappeso

Durante la gravidanza, mantenere un peso corporeo adeguato è fondamentale:

  • per la salute della gestante: le donne obese hanno una maggiore probabilità di complicanze al parto;
  • per il nascituro: i bambini nati da donne obese rischiano conseguenze gravi come anomalie congenite e sindrome della morte in culla.

Trattamento e rimedi consigliati

Per il trattamento del sovrappeso va attuata un’efficace strategia per limitare o migliorare tale condizione fisica. Il primo obiettivo da porsi per risolvere il problema del peso in eccesso è quello di dimagrire.
In assenza di alterazioni metaboliche non è necessario eliminare alcuni particolari alimenti, quindi per contrastare il sovrappeso è sufficiente:

  • seguire delle regole di sana e corretta alimentazione: seguire una dieta bilanciata, che consenta all’organismo di mantenersi attivo e al metabolismo di funzionare in maniera corretta;
  • apportare delle modifiche al proprio stile di vita: svolgere una regolare attività fisica.

Quando rivolgersi al medico

Per curare il sovrappeso è bene rivolgersi ad un medico specialista in dietologia e nutrizione. Uno stato di eccessivo peso non è da sottovalutare, perché può causare problemi di salute soprattutto in relazione all’età e alle patologie preesistenti.
I chili di troppo, inoltre, aumentano le probabilità di:

  • cardiopatia,
  • complicazioni cardiocircolatorie e ipertensione arteriosa,
  • infiammazioni,
  • diabete,
  • arteriosclerosi,
  • iperinsulinemia.

Consigli del farmacista

Per combattere il sovrappeso si consiglia di evitare tutti i vari tipi di cibo, che non apportano alcun nutriente all’organismo ma solo un eccesso di calorie (cibi ad elevato contenuto calorico) o consumare troppo cibo per un lungo periodo.
Occorre anche non eccedere con bevande caloriche zuccherate, spuntini eccessivamente ricchi e unti.

Si consiglia anche di seguire alcuni semplici accorgimenti riguardanti il consumo dei pasti:

  • Pianificare i pasti in modo che non ci siano intervalli troppo lunghi tra l’uno e l’altro;
  • Non saltare i pasti e gli spuntini di metà giornata;
  • Mangiare lentamente, ossia masticare a lungo bocconi piccoli.