Tosse grassa

by patologie_farmacia1_wp

Cos’è la tosse grassa

La tosse è definita grassa o umida quando si avverte un rumore provocato dal movimento di
secrezioni presenti nell’albero bronchiale. Tale tipo di tosse è caratterizzato dalla produzione e
dall’emissione di catarro (espettorato denso e viscoso) dalla bocca.
Per quanto sia sgradevole e fastidiosa, la tosse produttiva costituisce un importante strumento di
difesa e protezione per le vie respiratorie. All’interno del catarro espulso con i colpi di tosse si
trovano infatti microorganismi che, se trattenuti all’interno delle vie aeree, potrebbero aggravare l’infezione.

Sintomi della tosse grassa

Il meccanismo della tosse grassa comprende la fase inspiratoria, quella compressiva e infine quella
espulsiva in cui si avverte un rumore provocato dal movimento di secrezioni presenti nell’albero
bronchiale.

Cause della tosse grassa

Dovuta in genere all’intasamento dei bronchi da parte di accumuli di muco, la tosse grassa
rappresenta una spia di numerose patologie e veicolo di infezioni, tra cui:

  • raffreddore e influenza
  • infezioni bronchiali
  • sinusite

Nelle malattie respiratorie come raffreddore e influenza, la formazione di accumuli di muco misto a batteri e altri tipi di patogeni ostacola la normale respirazione. In tali circostanze la tosse grassa rappresenta un valido aiuto nel velocizzare i tempi della rimessa in salute, perché favorisce l’espulsione delle secrezioni infette liberando le vie respiratorie.

Nella maggior parte dei casi la tosse umida dovuta a questo tipo di patologie tende a regredire spontaneamente nell’arco di pochi giorni. Solo in caso di necessità il medico può prescrivere farmaci mucolitici o altri trattamenti per alleviare i sintomi e velocizzare la guarigione.

La tosse grassa non si presenta solamente in caso di raffreddore, ma costituisce un sintomo ricorrente in numerose affezioni respiratorie come per esempio l’asma, la polmonite, la broncopneumopatia cronico ostruttiva, l’ascesso polmonare, la bronchiectasia e la fibrosi cistica.

Tosse grassa bambini

La tosse grassa nei bambini è spesso dovuta a un’infezione di tipo virale. Se i pazienti hanno età inferiore ai 2 anni, i farmaci mucolitici sono controindicati poiché aumentano il rischio di ostruzione bronchiale.

Differenza tra tosse grassa e secca

Esistono fondamentalmente due tipi di tosse: la tosse grassa, accompagnata dalla presenza di catarro, che viene espulso o meno dalla bocca con i colpi di tosse, e la tosse secca e irritativa non accompagnata dalla presenza di secrezione catarrale.

Aerosol per tosse grassa

Per trattare la tosse umida a volte i medici prescrivono l’utilizzo dell’aerosol per l’inalazione di cortisonici e soluzione fisiologica. In presenza di broncospasmo, come succede nell’asma e nelle bronchiti asmatiche, l’aerosol è molto efficace e il farmaco utilizzato è un broncodilatatore (come il salbutamolo) associato ai cortisonici.

Trattamento e rimedi consigliati

Per indurre la fluidificazione del muco esistono rimedi naturali come i suffumigi, inalazioni di acqua bollente a cui si possono aggiungere alcune gocce di olio di eucalipto. In genere è di particolare giovamento al paziente il consumo di cibi liquidi caldi, come minestre, brodi e latte, in quanto hanno l’effetto di favorire la fluidificazione del muco.
In presenza di tosse grassa il medico può prescrivere trattamenti farmacologici per favorire l’eliminazione delle secrezioni mucose, provocando una riduzione della loro viscosità, e per
facilitare l’espettorazione. L’uso dei sedativi invece è sconsigliato: lo stimolo a tossire è indispensabile per l’espettorazione del catarro.
Capaci di favorire la fluidificazione e l’eliminazione del catarro, i mucolitici sono indicati quando la secrezione catarrale nelle vie aeree ha una consistenza talmente densa e viscosa che per il paziente è difficile eliminarla dalla bocca con colpi di tosse. Uno dei farmaci fluidificanti più utilizzato è l’acetilcisteina (Fluimucil). Per liberare le vie aeree sono indicati anche gli espettoranti, medicinali capaci di favorire l’espulsione del secreto mucoso in eccesso presente nelle vie respiratorie, in particolare nella trachea e nei bronchi.

Se la causa della tosse grassa è un’infezione di natura batterica, il medico potrebbe indicare una terapia antibiotica specifica. L’assunzione di antibiotici determina un indebolimento del sistema immunitario, per questo motivo è consigliabile assumere contemporaneamente fermenti lattici vivi o integrare la dieta con un probiotico per rafforzare le naturali difese dell’organismo.

I rimedi naturali fitoterapici contro la tosse grassa sono tutte quelle soluzioni ricavate da piante che permettono di velocizzare il processo di guarigione e di mitigare l’intensità di questa particolare manifestazione, soprattutto quando la causa del disturbo è di limitato spessore clinico. Esistono piante dall’azione espettorante (come l’eucalipto) e fluidificante (come la liquirizia), altre utili per calmare la tosse (come la malva e il tiglio) o per rinforzare le difese immunitarie (come l’echinacea).

Quando rivolgersi al medico

La tosse grassa costituisce un fenomeno estremamente comune. È sempre bene, però, prestare attenzione ai segni che accompagnano tale fenomeno, in modo da capire se si tratta di una tosse umida di rilevante spessore clinico.
Alcuni sintomi dietro i quali è possibile che si nasconda un disturbo pericoloso sono:

  • presenza di sangue nell’espettorato;
  • presenza di tosse grassa accompagnata da febbre alta e difficoltà respiratorie;
  • presenza di tosse grassa accompagnata da acufene (ronzio nelle orecchie), mal di testa, perdita di peso senza apparente motivo;
  • comparsa di tosse grassa in presenza di condizioni mediche, quali ipertensione, cardiopatie o glaucoma;
  • tosse grassa persistente.
  • sinusite

Consigli del farmacista

Il rimedio più efficace contro la tosse grassa è praticare la giusta prevenzione nei confronti delle infezioni respiratorie. Ecco alcuni consigli.

  • Rafforzare le difese immunitarie attraverso una dieta ricca di alimenti antiossidanti, frutta, verdura, probiotici e fermenti lattici vivi.
  • Indossare un abbigliamento consono alle temperature esterne, evitando di esporsi al freddo dell’inverno non coperti in modo appropriato.li>
  • Se la tosse si presenta in inverno e l’aria in casa è asciutta, può essere d’aiuto un vaporizzatore e un umidificatore, perché contribuiscono a ridurre il muco.