Disturbi della menopausa

by patologie_farmacia1_wp
Disturbi della menopausa

Atrofia vaginale

È un disturbo che si sviluppa quando i livelli di estrogeni diminuiscono, provocando un assottigliamento delle pareti vulvovaginali. L’atrofia vaginale ha come sintomi principali secchezza, prurito, bruciore e dolore durante i rapporti sessuali. In più quando la vagina si trova in uno stato di atrofia vaginale si potrebbe infiammare più facilmente. Questo disturbo è piuttosto comune in menopausa ma può anche comparire in situazioni che portano ad un calo di produzione di estrogeni. Ad esempio a causa dell’allattamento al seno oppure della rimozione chirurgica delle ovaie prima dell’età della menopausa naturale. 

Secchezza vulvovaginale

È una condizione comune dovuta a un’insufficiente lubrificazione dei tessuti vaginali e vulvari. La secchezza vulvovaginale è causata principalmente da ridotti livelli di estrogeni e si manifesta quindi principalmente in menopausa. Può presentarsi però anche durante l’allattamento al seno, quando si assume la pillola contraccettiva o in concomitanza di alcune terapie mediche. Anche una detersione intima con prodotti troppo aggressivi o profumati può causare secchezza vulvovaginale. 

Ciclo anovulatorio

Il ciclo anovulatorio è un ciclo mestruale caratterizzato dall’assenza di ovulazione e, quindi, dall’impossibilità che si instauri una gravidanza. Avere dei cicli anovulatori è normale per una donna con cicli regolari tanto che si calcola che dei 13 cicli mestruali annuali medi alcuni di questi siano anovulatori